COMPUTES GROUP

ZW3D e Computes Cut Sphera: due software integrati tra loro

Lo sviluppo di un prodotto implica da sempre due processi distinti: in primo luogo la progettazione seguita poi dalla produzione. L’utilizzo di strumenti CAD e CAM non integrati per sviluppare prodotti crea una barriera comunicativa tra la progettazione e la produzione, con conseguenti problemi di costo, tempo e qualità, in particolare quando si rendono necessarie modifiche progettuali o si determinano interruzioni per motivi di fattibilità.
L’integrazione tra ZW3D e COMPUTES/CUT SPHERA rende più semplici ed immediati questi processi con la gestione dei particolari da tagliare, dal disegno al CAM.
Grazie a questo collegamento, l’utente ha la possibilità di inviare al CAM la vista di sviluppo del particolare che sta gestendo in ZW3D, semplicemente con click!
Ma come deve essere il disegno di partenza in ZW3D?
– può essere un file 3D step che il cliente ha ricevuto dall’esterno;
– può essere un file di assieme di più pezzi o semplicemente un singolo particolare di lamiera;
– può essere un disegno 2D disegnato direttamente nell’ambiente «disegno» di ZW3D;
Grazie a questo comando presente in ZW3D lo sviluppo 2D viene inviato direttamente al database delle geometrie in COMPUTES CUT SPHERA.
E così non sarà più necessario…
– creare un export in DXF dello sviluppo 2D e in SPHERA andare a fare l’import da DXF;
– avere ZW3D e COMPUTES CUT SPHERA installati sullo stesso PC.
Il disegnatore è coinvolto da subito anche nella fase CAM in quanto per ogni pezzo, al lancio del comando in ZW3D al passaggio dei dati a SPHERA deve dichiarare fin da subito: materiale, spessore e quantità da produrre.
I risultati?
Riduzione del 50% dei tempi di sviluppo e miglior controllo e collegamento tra la programmazione e la messa in macchina di parti e assiemi.