Nel 2019 la produzione mondiale di macchine utensili per la deformazione e lavorazione della lamiera ha raggiunto i 21,7 miliardi di euro e l’Italia ha confermato la sua specializzazione nel comparto consolidando la terza posizione nella graduatoria mondiale di produzione, con 2,8 miliardi di euro, e la seconda in quella di esportazione, con 1,4 miliardi.

Positivo anche il consumo interno che ha raggiunto quota 1,6 miliardi di euro, permettendo all’Italia di confermarsi ancora al quarto posto della classifica internazionale e di essere tra i pochi paesi che hanno chiuso l’anno con il segno più nonostante il generale rallentamento del consumo, calato, a livello mondiale, del 9,3%.

Grazie a queste performance l’Italia sta, passo dopo passo, erodendo quote, sia in termini di produzione che di consumo, al diretto concorrente europeo: la Germania. Anche per questo LAMIERA è sempre più evento di rilievo per tutti gli operatori, non solo italiani, oltre che il primo appuntamento 2021 per il mercato dell’area.